RepreSSione

ordine costituito & co

7-7-1960 Strage di Reggio Emilia

  • luglio 7, 2014 2:38 pm

Il contesto storico-politico Il 25 marzo 1960 il presidente della Repubblica Giovanni Gronchi conferisce l’incarico di formare il nuovo governo a un democristiano di secondo piano, Fernando Tambroni, avvocato quasi sessantenne ed esponente della sinistra democristiana, attivo sostenitore di una politica di “legge ed ordine”. La sua designazione segna un punto di svolta all’interno di un’acuta crisi politica, con pesanti risvolti istituzionali. La politica del centrismo è ormai esaurita, ma le trattative con il Partito Socialista di Pietro Nenni per la formazione di un governo di centro-sinistra non sembrano in grado di partorire la svolta politica, auspicata e preparata dall’astro…

Il sindacato della licenza di uccidere

  • aprile 30, 2014 2:33 pm

Ci sembra il caso di riportare unicamente il testo dell’Ansa, senza i commenti che ognuno di voi saprà fare con altrettanta indignazione. Circa cinque minuti di applausi e delegati in piedi alla sessione pomeridiana del Congresso nazionale del Sap, il sindacato autonomo di Polizia, per tre dei quattro agenti condannati in via definitiva per la morte del 18enne Federico Aldrovandi durante un controllo il 25 settembre del 2005 a Ferrara: Paolo Forlani, Luca Pollastri e Enzo Pontani. I tre agenti presenti al congresso del Sap, sono stati condannati dalla Corte di Cassazione il 21 giugno del 2012 per eccesso colposo…

Auguri Mumia ai tuoi 60 anni rubati

  • aprile 24, 2014 1:39 pm

Filadelfia, 24 aprile 1954 nasce  Wesley Cook, al liceo sceglie il nome in lingua swahili Mumia,sotto l’influenza di un insegnante d’origine kenyota a cui aggiunse Abu-Jamal alla nascita del suo primo figlio, Jamal. All’età di 14 anni, nel 1968, a Filadelfia, Mumia viene arrestato e malmenato per aver protestato contro un meeting del Partito Democratico e del candidato segregazionista alle elezioni presidenziali, George Wallace, ex governatore dell’Alabama. Poco dopo, fu schedato dall’FBI per aver voluto ribattezzare il suo liceo col nome di Malcolm X. Nel 1969   incaricato dell’informazione nella sezione di Philadelphia del partito delle Pantere Nere. L’FBI lo…

Il prof. De Tormentis e la pratica della tortura in Italia

  • aprile 22, 2014 12:41 pm

  La rivista Diritto penale contemporaneo dedica un’articolo di commento alla sentenza della corte d’appello di Perugia che il 15 ottobre scorso ha riconosciuto, durante il giudizio di revisione della condanna per calunnia inflitta a Enrico Triaca per aver denunciato le torture subite dopo l’arresto nel maggio 1978, l’esistenza sul finire degli anni 70 e i primissimi anni 80 di un apparato statale della tortura messo in piedi per combattere le formazioni politiche rivoluzionarie che praticavano la lotta armata. «Più che alla ricerca di verità giudiziarie – si spiega nel testo – questa sentenza deve piuttosto condurre ad essere meno…

24 marzo 1944 : Fosse Ardeatine non dimenticare

  • marzo 24, 2014 6:57 pm

24 marzo 1944 – Il maSSacro nazifascista delle Fosse Ardeatine (R.I.P.) OMAGGIO: “Ci sono storie che sembrano inventate. Come questa. Il 24 marzo 1944, il giorno dopo l’attacco contro l’11a compagnia del III battaglione dell’SS Polizei Regiment Bozen in via Rasella a Roma, dove restano uccisi 31 militari tedeschi e 2 civili (altri 10 soldati moriranno nei giorni successivi), per ordine di Adolf Hitler viene decisa una rappresaglia di 10 italiani per ogni tedesco ucciso. Ci sono storie che sembrano incubi. Come questa storia di belve con sembianza umana, che parlano tedesco e dicono: “Punizioni esemplari”. La Convenzione di Ginevra…

L’ultimo viaggio di Ilaria e Miran

  • marzo 19, 2014 3:58 pm

Un anno d’inchiesta “vecchio stile”, cercando conferme, incrociando fonti, analizzando migliaia di documenti. Un archivio di Gladio che si apre, con nuove esplosive piste su alcuni misteri d’Italia, ad iniziare dall’omicidio Alpi-Hrovatin. Il Fatto quotidiano ricostruisce oggi in esclusiva la presenza a Bosaso, in Somalia, di alcuni reparti “informali” della nostra intelligence il 14 marzo del 1994, quando Ilaria Alpi e Miran Hrovatin stavano preparando l’ultima loro inchiesta. Un messaggio inedito partito dal comando carabinieri presso il Sios della Marina militare di La Spezia definiva i due giornalisti “presenze anomale”, ordinando un “possibile intervento”. I giornalisti Andrea Palladino e Luciano Scalettari hanno…

#Via la divisa

  • febbraio 14, 2014 10:30 pm

Manifestazione Nazionale Ferrara, 15 febbraio 2014 “Fin da bambino e da adolescente la violenza fisica mi ha sempre turbato; addirittura con una scena forte ma di finzione nei film alla tv, capitava che cambiassi canale. Provavo un senso di fastidio sapendo che erano cose che potevano succedere davvero. Non riuscivo a concepire il perché una persona arrivasse ad usare le sue mani, i suoi piedi, la sua ferocia per fare del male a un’altro essere vivente. Mi dicevo: “che senso ha?” Oggi io penso che chi usa la forza in maniera consapevole e provocando dolore senza pentirsene è una persona…

Mistral Air: le deportazioni di Poste Italiane

  • gennaio 27, 2014 5:24 pm

Questa mattina un gruppo di solidali con le lotte dei reclusi del Cie ha dato vita a tre presidi-lampo di fronte ad altrettanti uffici postali di Porta Palazzo e della Barriera di Milano. Manifesti sulle vetrine, volantini e interventi al megafono per segnalare a clienti e impiegati che PosteItaliane, attraverso la loro controllata MistralAir, collaborano con le deportazioni dei senza-documenti. Una piccola contestazione, che però ha fatto andare in confusione gli impiegati di Porta Palazzo, che si sono barricati nell’ufficio lasciando fuori alcuni clienti e che hanno riaperto solo all’arrivo di una volante della polizia – rimasta poi di piantone…

Per Bahar libero subito!

  • gennaio 17, 2014 10:37 pm

CONTRO LA REPRESSIONE NESSUN@ E’ SOL@ il saluto di bentornato di bahar a lander. [youtube=http://www.youtube.com/watch?v=lUvsBLRBM_o&w=420&h=315] Bahar non ci sarà venerdi 17 all ONGI ETORRI perché costretto a misure cautelari in italia con richiesta di estradizione da parte della turchia per la sua militanza politica. l’ ONGI ETORRI parlerà anche di di questa storia. COMPLICI E SOLIDALI, TUTT@ LIBER@

Fabio Zerbini Picchiato a sangue ad Affori!

  • gennaio 15, 2014 8:39 pm

Un agguato in stile mafioso ad un compagno dirigente del S.I. Cobas Ieri pomeriggio il compagno Fabio Zerbini è stato attirato in una specie d’imboscata e pestato a sangue. Con la scusa di un incontro per risarcire i danni di un incidente automobilistico (uno specchietto rotto) avvenuto a fine dicembre, è stato attirato in zona Affori. Appena sceso dall’auto, è stato assalito a tradimento e pestato a sangue. Gli aggressori si sono quindi allontanati promettendogli una brutta fine se si occuperà ancora dell’organizzazione delle lotte operaie. Questo pestaggio è la continuazione della strategia repressiva che combina l’intervento delle forze del…