Oppio dei popoli

No vatican

Fascisti a Predappio

  • ottobre 29, 2012 2:10 pm

-A volte ritornano, verrebbe da dire. In occasione del 90esimo anniversario della Marcia su Roma, che segnò l’ascesa al potere del partito nazionale fascista e di Benito Mussolini, i nostalgici del Ventennio si sono ritrovati a Predappio, in Emilia Romagna, luogo di nascita e sepoltura del Duce, per ricodarlo. Con loro “Don” Giulio Maria Tam, lefebvriano che ha scelto la tonaca ma accanto al segno della croce non disdegna il saluto romano. Don Giulio ha letto il rosario per i camerati prima di lanciarsi in una sonora invettiva contro l’Islam e la politica italiana.Una visita alla villa in cui è nato il duce a Carpena, una foto ricordo nelle stanze di donna Rachele, il corteo con tricolori e simboli fascisti. Il tutto condito da una buona dose di fez, camice nere e saluti romani. Tanto folklore insomma per la celebrazione, che molti partecipanti non considerano solo una commemorazione.

 

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=b5795Y8OGlQ&w=420&h=315]

La satira terrorista…torna l’Inquisizione?

  • maggio 4, 2007 2:00 pm
Il Vaticano si mette alla testa della borghesia nel tentativo di eliminare
la libertà di espressione

Andrea Rivera, il presentatore del concerto del 1° Maggio a Roma, ha affermato che il Vaticano è contro l’evoluzionismo, che è retrogrado, che non ha concesso i funerali in chiesa per Welby ma li ha concessi in pompa magna per i dittatori come Pinochet e Franco e altri criminali. Tutte verità
inconfutabili. Per questo è stato accusato dal Vaticano di essere un terrorista e subito, da destra e da sinistra, è scattata la gogna mediatica contro il presentatore-terrorista.

Le critiche che Rivera ha mosso verso il Papa e il Vaticano non sono altro che una semplice e limpida verità che milioni e milioni di persone in tutto il mondo possono constatare. Rivera ha ragione e la reazione scomposta del Vaticano lo conferma in pieno! L’organo di stampa vaticana, L’Osservatore Romano, afferma: “È terrorismo lanciare attacchi alla Chiesa”. È terrorista dunque chi esprime la propria opinione in merito alle posizioni del papa e della Chiesa di Roma. La reazione del Vaticano – diretto dal monarca papa Ratzinger – e di tutta la borghesia conferma palesemente che Andrea Rivera ha ragione e che con lui hanno ragione tutti quanti sostengono che il Vaticano è un’anticaglia del passato, strumento di imbroglio, mistificazione
e repressione delle masse popolari.

Un coro di dissensi, proteste e insulti si è levato contro le legittime e anche legali (ancora per quanto?) affermazioni di Rivera. Ormai siamo abituati al copione della borghesia di destra e di sinistra (a dire il vero questa volta, bontà loro, a molti personaggi della sinistra è sembrato che
si esagerasse un po’) che accusa di terrorismo chi critica o ironizza sulla Chiesa, chi lancia slogan contro la guerra, chi scrive sui muri, chi protesta, chi non si allinea, chi lotta per i diritti dei lavoratori e delle masse.

 

Pacs «l’eclissi di Dio»

  • dicembre 27, 2006 4:27 pm
 

 Il Pontificio consiglio per la famiglia

Ancora una dura critica. «È l'eclissi di Dio» alla radice della «profonda crisi attuale della verità» ad ispirare leggi che tendono a riconoscere «coppie insolite» formate «da omosessuali che rivendicano gli stessi diritti riservati a marito e moglie». In un documento intitolato «Famiglia e procreazione umana» il Pontificio Consiglio per la Famiglia diretto dal cardinale Lopez Truillo torna a scagliarsi sui pacs. «Mai come ora l'istituzione naturale del matrimonio e della famiglia è vittima di attacchi tanto violenti».